Schedule a Visit

Nulla vehicula fermentum nulla, a lobortis nisl vestibulum vel. Phasellus eget velit at.

Call us:
1-800-123-4567

Send an email:
monica.wayne@example.com

Lo sciamanismo e le tecniche di guarigione e benessere

Uso le energie – se così si possono chiamare – da tantissimo tempo. Il mio percorso parte da una curiosità culturale inarrestabile iniziata con la lettura de “Il Ramo d’Oro” di Frazer a 17 anni, proseguita con lo studio antropologico dei rituali e successivamente dello sciamanismo transculturale, massimo comun denominatore della spiritualità umana, e di tutte le tecniche di guarigione legate a energia ed emozioni. Curiosità mai soddisfatta appieno, perché il cammino dello studio e dell’apprendimento è inesauribile quanto infinito.

Ho una formazione e un approccio molto razionale, sperimento teorie e tecniche in continuazione per verificare quante di queste possono fare stare bene le persone e per capire quali io sia in grado di usare.

Perché tutto è iniziato con mia nonna. Quando avevo sei anni e lei era molto malata, io volevo guarirla con tutto me stesso, ma non sapevo proprio come fare.

La volontà di allora è rimasta inalterata, le capacità sono cresciute passo dopo passo, di giorno in giorno. Ma vorrei che fosse chiaro che non ho nessun dono speciale: ho solo coltivato la mia concentrazione e la capacità di visualizzare la guarigione, qualità indispensabili che sono assolutamente alla portata di tutti e già presenti da sempre dentro di noi, anche se spesso non ce ne rendiamo conto oppure non le vogliamo cercare.

Non ho dogmi e nemmeno ne offro o ne cerco. Non ho certezze, se non quelle della purezza delle mie intenzioni quando accetto di provare ad aiutare qualcuno. Non ho spiegazioni scientifiche per quello che succede quando opero. Quando risolvo una situazione, mentirei se dicessi che è per merito mio. Ho profondo rispetto per qualcosa molto più grande di me che mi permette di lavorare con esso e che mi aiuta ad aiutare qualcuno.

Per citare (senza fare paragoni che sarebbero assolutamente irriverenti) il famoso guaritore Lakota, Frank Fools Crow, forse sono solo un “osso vuoto” nel quale soffia un alito di un qualcosa che non mi appartiene, ma che in qualche modo riesco ad utilizzare per il bene.

Per me basta che funzioni, sul come e sul perché se ne può discutere per anni (meglio se dopo avercela fatta però), ma l’importante è il risultato.

Sono un autore pubblicato di un manuale sulla psicologia della sopravvivenza (Mental Survival, Hoepli, 2016)

Ecco un breve curriculum degli studi, delle esperienze e dei titoli conseguiti in questo ambito:

  • Seminario “La via dello Sciamano” con Lorenza Menegoni, traduttrice e allieva di Michael Harner
  • Seminario “il recupero dell’anima” con Lorenza Menegoni
  • Membro della FSS, Foundation for Shamanic Studies, fondata da Michael Harner
  • Cerchi sciamanici vari, come partecipante e come conduttore
  • Viaggi sciamanici di vario tipo e pratica di Reiki Sciamanico
  • Utilizzo dell’Ayahuasca come strumento di introspezione e dissoluzione dell’ego
  • Ipnosi Ericksoniana per la comunicazione non mediata con il subconscio della persona
  • Reiki 3° livello, pratica estensiva
  • Studio e pratica di Mindfulness e meditazione, lucid dreaming
  • Studi avanzati e pratiche di aromaterapia / aromaterapia sciamanica
  • Studio e pratica delle campane Tibetane e tecniche vocali di canti armonici (Sygyt)
  • Facilitatore Storywell PMAI sugli archetipi Jungiani secondo il metodo Pearson-Marr
  • Diplomi in Psychological First Aid (primo soccorso psicologico) presso la Johns Hopkins University (MOOC) e il NCTSN (The National Child Traumatic Stress Network)
  • Studi di antropologia, religioni e spiritualità, mito e simbologia (orientamento Jungiano)
  • Approccio razionale ed analitico ma aperto e in cerca dei punti in comune tra religioni, rituali, tecniche e modalità

La transculturalità dell’approccio, l’assenza di credo, dogmi e sovrastrutture, rende lo sciamanismo un approccio trasversale e perfettamente compatibile con qualsiasi religione, nel pieno rispetto della fede (o della non fede) di un individuo.